Finalmente un po 'di visibilità sull'effetto benefico della vitamina D e del Covid

Nell'ambito della lotta contro COVID-19, 73 esperti di lingua francese e sei società nazionali di studi si sono riuniti intorno al Prof.Cédric Annweiler, capo del dipartimento di Geriatria presso l'ospedale universitario di Angers, e al Prof.Jean-Claude Souberbielle, entrambi specialisti in vitamina D, chiedere di integrare con vitamina D l'intera popolazione francese (e non solo gli anziani oa rischio di forma grave di COVID-19).

Ridurre l'infezione e le forme gravi di COVID-19

Un numero crescente di studi scientifici mostra che l'integrazione di vitamina D (senza sostituire la vaccinazione) aiuterebbe a ridurre l'infezione da SARS-CoV-2 e il rischio di forme gravi di COVID-19, rianimazione e morte.

Questo collettivo di esperti richiesta di integrazione della popolazione nel complesso, non solo le persone anziane.
Quali dati sono attualmente disponibili in letteratura? Quali messaggi pratici trarne? Quale integrazione offrire per la prevenzione e in caso di Covid? Posizione e raccomandazioni degli esperti e delle società scientifiche nazionali francesi. Leggi l'articolo completo sul sito web

 

In sintesi: è consigliabile conoscere bene il proprio stato di vitamina D e integrarlo al ritmo di +/- 1200 UI / giorno.

"In assenza di rischio maggiore associato con l'integrazione a una dose appropriata33 e dato che circa la metà della popolazione francese generale soffre di ipovitaminosi D,34oggi tutto spinge le persone a rischio di ipovitaminosi D a integrare la vitamina D durante tutto l'anno (cioè persone di 80 anni e più, o malate, o fragili, o dipendenti, o obese, o che vivono in case di cura), e la popolazione generale durante il periodo invernale.22L'obiettivo è che la maggior parte della popolazione generale raggiunga una concentrazione sierica di 25 (OH) D tra 20 e 60 ng / mL. Gli studi metodologicamente più validi lo indicano assunzioni di 1 UI / g sono necessari per questo,35 che, in assenza di forme farmaceutiche di vitamina D adatte ad un semplice apporto giornaliero, potrebbe essere sostituita da a assunzione di 50 UI di vitamina D000 al mese. Il doppio di questa dose dovrebbe essere prescritto per i soggetti obesi. Questo atteggiamento corrisponde infatti al rispetto della raccomandazione (escluso il Covid-19) di mantenere uno stato di vitamina D soddisfacente nella popolazione generale, e quindi non richiede di attendere che i risultati degli studi randomizzati controllati dedicati al Covid-19 siano applicato. "

Articolo completo e bibliografia su sito web

👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇

REGALO * : una cura di 3 mesi - 100 capsule di vitamina D per qualsiasi ordine superiore a € 69.

Per usufruire dell'offerta, metti uno o più prodotti del valore superiore a 69 € nel carrello e aggiungine uno al carrello. Cura della vitamina D. . Non ti verrà addebitato nulla.

Non cumulabile con altri codici o azioni in corso.

Nutri-Bay.com utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza utente. Accetta i cookie per continuare a esplorare il nostro sito
Grazie, è salvato!